fbpx

L’antropologia e la radice quadrata di 2 – Gabriele Masi

Pubblicato da admin il

fare-ricerca-lavoro-culturale-gabriele-masi

Portare l’antropologia nelle scuole, in fondo, ha dentro di sé il difficile compito che deve affrontare qualunque buon divulgatore scientifico: semplificare senza banalizzare.

Da docente in aspettativa e dottorando in antropologia culturale e sociale con una doppia laurea in lettere e antropologia, mentre camminavo tra le strade di Brescia verso il Liceo Scienze Umane Gambara, dove avrei tenuto la mia lezione per il progetto Fare Ricerca per le Scuole, ho pensato molto a questo aspetto.
Tra i miei pensieri e le mie esperienze, ho trovato l’idea che di fronte ad una classe liceale l’antropologo deve farsi un po’ poeta: come il poeta deve ridurre il suo linguaggio all’essenziale, riuscire nella difficile impresa di impregnare le poche parole che riuscirà a dire in quel breve incontro, di tutte le pagine, le interviste e gli incontri che hanno costellato tutto il mondo della sua ricerca.

Per leggere l’articolo su Lavoro Culturale clicca su ‘vai alla fonte’

); ga('send', 'pageview');